Liceo Scientifico Sportivo

 

Il Liceo Scientifico ad Indirizzo Sportivo si caratterizza per il potenziamento di Scienze motorie e sportive e per l’introduzione di Diritto ed economia dello sport e Discipline sportive. In quest’ultima si approfondiscono teoria e pratica di molti sport in base alle richieste degli alunni e delle famiglie. Questi insegnamenti si coniugano con quelli specifici del liceo scientifico (la matematica, la fisica e le scienze naturali) e per la particolare curvatura che essi assumono in questo contesto. Il profilo in uscita è quello di uno studente che ha le competenze per fare connessioni tra le diverse forme del sapere, l’attività motoria e sportiva e la cultura propria dello sport. Lo sport aiuta i giovani a favorirne la crescita psicologica, emotiva, sociale, oltre che fisica. Allo sport scolastico viene affidato il compito di sviluppare una nuova cultura sportiva e di contribuire ad aumentare il senso civico degli studenti, migliorare l’aggregazione, l’integrazione e la socializzazione.

La sezione ad indirizzo sportivo è volta all’approfondimento delle scienze motorie e sportive e di una o più discipline sportive all’interno di un quadro culturale che favorisce, in particolare, l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri delle scienze matematiche, fisiche e naturali nonché dell’economia e del diritto.

Guida lo studente a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, l’attività motoria e sportiva e la cultura propria dello sport, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative.

Il liceo sportivo sarà di fatto un liceo scientifico dove non si studierà il latino ma si approfondiranno tutte le materie scientifiche e dal terzo anno si aggiungeranno due discipline specifiche, economia e diritto dello sport. Sarà un liceo dove le ore dedicate alle attività motorie saranno ovviamente maggiori rispetto a tutti gli altri licei ma non solo, i docenti effettueranno una “curvatura” del 20 per cento dei programmi delle loro materie verso tematiche sportive.

Si tratta dunque di un liceo a tutti gli effetti, e non quindi di una scuola per atleti, ma per accedervi occorrerà praticare agonisticamente un qualche sport, anche se lo sbocco lavorativo punta a professioni che hanno a che fare con il mondo dello sport, dal cronista sportivo al medico sportivo al fisioterapista per atleti e così di seguito, professioni che comunque necessitano di un proseguimento degli studi in ambito universitario. E’ bene che i ragazzi sappiano subito tuttavia che iscriversi al liceo sportivo non significa trovare una scorciatoia per arrivare alla maturità giocando a pallone e studiando poco. Ma mentre in passato per molti ragazzi continuare a praticare l’attività sportiva significava dire addio agli studi, adesso si cercherà di conciliare le due cose per non negare a giovani atleti la possibilità di formarsi e di fare agonismo. Al superamento dell’esame di Stato verrà rilasciato il diploma di LICEO SCIENTIFICO con l’indicazione di “sezione ad indirizzo sportivo”.

 

 

 

Sbocchi professionali

La preparazione e il tipo di formazione acquisite permettono di proseguire con successo lo studio universitario, oltre che nei corsi di laurea di settore

specifico (Scienze Motorie, Sport e Salute; Scienza, tecnica e didattica dello sport; Scienza dell’attività fisica per il benessere; Scienze e Tecnologie del Fitness e dei prodotti della Salute…), in tutti i corsi di laurea ad indirizzo medico, scientifico e

tecnologico. L’indirizzo apre inoltre un ampio ventaglio di possibilità nello sport business, nel management dello sport, nel giornalismo sportivo e nelle professioni legali nello sport, ma anche e soprattutto in tutti quei settori dove è necessaria la presenza di:

  • preparatori fisici esperti nella programmazione e nella conduzione dei programmi di allenamento;
  • esperti da utilizzare nell’ambito di palestre, gruppi sportivi e centri di benessere, con competenze professionali di natura multidisciplinare, finalizzate allo sviluppo e mantenimento del benessere psicofisico;
  • organizzatori e coordinatori di eventi sportivi agonistici e di tipo amatoriale e di attività fisica di carattere ricreativo, educativo, sportivo, in strutture pubbliche e private;
  • consulenti di società ed organizzazioni sportive, dirigenti, gestori di palestre e centri sportivi pubblici e privati; consulenti per le strutture impiantistiche e dello sport sul territorio;
  • operatori nella comunicazione e gestione dell’informazione sportiva.

 

 

Profilo in uscita dello studente del Liceo Scientifico Sportivo

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni ai percorsi liceali ed i risultati di apprendimento specifici del liceo scientifici, dovranno:

  • saper applicare i metodi della pratica sportiva in diversi ambiti;
  • saper elaborare l’analisi critica dei fenomeni sportivi, la riflessione metodologica sullo sport e sulle procedure sperimentali ad esso inerenti;
  • essere in grado di ricercare strategie atte a favorire la scoperta del ruolo pluridisciplinare e sociale dello sport;
  • saper approfondire la conoscenza e la pratica delle diverse discipline sportive;
  • essere in grado di orientarsi nell’ambito socioeconomico del territorio e nella rete di interconnessioni che collega fenomeni e soggetti della propria realtà territoriale con contesti nazionali ed internazionali.

 

Quadro Orario

 

Discipline

Classi/Ore Settimanali

I

II

III

IV

V

Religione Cattolica/Attività Alternativa

1

1

1

1

1

Lingua E Letteratura Italiana

4

4

4

4

4

Lingua e Cultura Straniera

3

3

3

3

3

Storia e Geografia

3

3

 

   

Storia

 

 

2

2 2

Filosofia

 

 

 2

Matematica

5

5

Fisica

 2

2

 3

Scienze Naturali

3

3

 3

Diritto ed Economia dello Sport

 

 

3

3

3

Scienze Motorie e Sportive

3

3

 3

Discipline Sportive

 3

2

2

2